Articoli

Spaghetti gorgonzola e noci

Spaghetti gorgonzola e noci

Gli spaghetti gorgonzola e noci sono una pietanza veloce da preparare, apprezzata da tutti quelli che amano i primi piatti sfiziosi e prelibati. Gli ingredienti sono tutti naturali e quindi i sapori sono molto concentrati, sia del formaggio che delle noci.
Parliamo di un piatto sempre più richiesto nei ristoranti italiani, proprio perché composto da ingredienti naturali e perché abbastanza economico. Infatti, con pochi soldi potete benissimo pensare di prepararlo a casa, sia per un pranzo familiare che con gli ospiti.
E allora, basta dilungarci con le parole, preparate gli ingredienti e cuciniamo insieme questa fantastica pietanza!

Spaghetti gorgonzola e noci, ingredienti

Gli ingredienti che trovate in basso sono stati quantificati per poter preparare quattro porzioni di spaghetti gorgonzola e noci. Come vi abbiamo già anticipato in apertura, la preparazione di questa pietanza è molto veloce, infatti occorrono solamente 25 minuti.
Un piatto ideale da cucinare quando il tempo è poco, oppure quando la sera arrivate stanchi, dopo un’intera giornata passata fuori.

  • Gorgonzola dolce 350 g
  • Trofie 320 g
  • Panna fresca liquida 150 g
  • Gherigli di noci 100 g
  • Timo
  • Pepe nero
  • Sale fino

Prima di tutto, mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e quando comincerà a bollire salate a vostro piacere. Poi prendete i gherigli di noci e poneteli su un tagliere di legno, con un coltello sminuzzateli e poi metteteli da parte.
Adesso è il momento di passare al gorgonzola: con un coltello togliete la scorza e poi fate tanti piccoli cubetti.
In una pentola grande versate la panna e fate scaldare per un paio di minuti a fiamma bassa, dopodiché aggiungete anche i cubetti di gorgonzola. Utilizzate il coperchio magico per velocizzare il processo e ottenere un risultato ottimale.
Nel frattempo calate gli spaghetti nella pentola e ricordatevi ti scolarla con qualche minuto di anticipo rispetto al tempo di cottura indicato sulla confezione. Quindi immergetela nell’altra pentola insieme agli ingredienti e amalgamate bene con un cucchiaio di legno grande.

Arrivati a questo punto unite agli ingredienti anche le noci sminuzzate che avevate messo da parte, quindi amalgamate di nuovo il tutto, per dare agli spaghetti un sapore denso e forte. Questo passaggio è molto importante, se dimenticate di amalgamare il sapore che prenderanno gli spaghetti sarà troppo leggero.
Ci siamo! Il vostro piatto è pronto per essere servito a tavola, ancora caldo.
Se avete seguito alla lettera la nostra ricetta, vi leccherete i baffi, non potrebbe essere altrimenti…

Conservazione e consigli

Come per la maggior parte delle nostre ricette, anche qui vi consigliamo di consumare al momento gli spaghetti gorgonzola e noci, in modo da poter gustare i sapori forti degli ingredienti. Ma nel caso dovesse avanzare un po’ di pasta, buttarla sarebbe un peccato, potete conservarla massimo per un giorno nel frigorifero e riscaldarla dopo qualche minuto prima di pranzare. Oppure, potete conservare un po’ di pasta da gratinare in forno il giorno successivo.
Se alla ricetta che vi abbiamo proposto sentite che manca qualcosa e potete aggiungere il formaggio grattugiato come il Pecorino o il Parmigiano.

immagine di toomaki.it
Spaghetti con l'astice

Spaghetti con l’astice

Gli spaghetti con l’astice sono un piatto prelibato e succulento, dove il sapore del mare si va ad amalgamare insieme a quello della terra. Se state cercando una ricetta composta esclusivamente da ingredienti naturali, questa è quella che fa per voi.
Parliamo di un primo molto elegante e prelibato, da servire sicuramente per le migliori occasioni. Infatti, il costo dell’astice è abbastanza alto e quindi viene solitamente proposto per festeggiamenti o ricorrenze particolari.
Resterete sicuramente entusiasti di questo piatto, chiunque lo assaggia difficilmente resta indifferente dinanzi a tanta bontà…provare per credere!
Ma non perdiamoci in altre parole e tuffiamoci subito in questa fantastica ricetta.

Spaghetti con l’astice, ingredienti

La quantità di ingredienti che abbiamo selezionato in basso, vi consentirà di preparare quattro porzioni di spaghetti con l’astice (regolatevi voi se i commensali sono di più). Il tempo di preparazione è invece di circa 50 minuti, non di più.

Spaghetti 400 g
Astice 1 kg
Scalogno 50 g
Aglio 2 spicchi
Olio extravergine d’oliva 30 g
Prezzemolo da tritare 30 g
Passata di pomodoro 750 g
Vino bianco 60 g
Sale fino
Pepe nero

Per cominciare, occupatevi dei due astici: con un coltello divideteli entrambi a metà seguendo la lunghezza del corpo, poi rompete le chele con uno schiaccianoci, in modo da far uscire i liquidi dalla carne. Adesso tritate molto finemente lo scalogno, mettetelo in una padella insieme ad un filo di olio e agli spicchi di aglio. Dopo qualche minutino l’aglio diventerà dorato, quindi rimuovetelo e aggiungete nella padella i due astici, facendoli saltare giusto tre minuti.
Sfumate con il vino bianco e fate cuocere per altri due minuti. Arrivati a questo punto versate la passata di pomodoro, fino a quando il sugo non si sarà asciugato (durante la cottura girate ogni tanto gli astici, in modo da cuocerli in maniera uniforme). Quando quest’ultimi saranno cotti, toglieteli dalla padella e adagiateli su un tagliere, lasciando cuocere i pomodori per un altro quarto d’ora. Regolate a vostro piacere il sale e il pepe.

Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua, salatela e quando comincerà a bollire versate gli spaghetti. Fateli cuocere al dente, utilizzando un coperchio magico. Quando la pasta sarà cotta versatela nella padella con il sugo, quindi con un cucchiaio grande di legno giratela bene, in modo da farle assorbire perfettamente la salsa e il sapore.
È arrivato il momento di tagliare la polpa dell’astice a tocchetti e di recuperare anche quella contenuta all’interno delle chele. Aggiungete una parte della polpa nella padella e fate saltare gli spaghetti per qualche altro minuto.
Dopodiché aggiungete anche il prezzemolo tritato e passate la pasta nei piatti.
Se volete fare una bella decorazione, potete utilizzare il coppapasta e guarnire sia con l’astice che con la polpa messa da parte in precedenza. Buon appetito!

Conservazione e consigli

Vi sconsigliamo assolutamente la congelazione degli spaghetti con l’astice, quindi siete quasi obbligati a consumarli al momento. Se la nostra ricetta non vi basta e volete qualcosa in più, vi suggeriamo di aggiungere le cozze, oppure potete sostituire l’astice con l’aragosta.

immagine di itticademarstore.it
Frittata di spaghetti ricetta

Frittata di spaghetti ricetta

La frittata di spaghetti presenta un ricetta molto facile per tutti, anche per chi non ama i fornelli ma è rimasto da solo a casa e deve prepararsi qualcosa da mangiare in poco tempo.
Parliamo di uno dei piatti più storici di sempre, ma che anche adesso è una vera e propria delizia per il palato. Del resto, chi non ha assaggiato questa pietanza? In spiaggia, a casa o al pic-nic, almeno una volta nella vita tutti noi l’abbiamo messa nella zaino e poi divorata. Molte volte viene preparata anche per non buttare la pasta avanzata durante un pranzo…
Le varianti, come per ogni pietanza, sono davvero tantissime, spesso variano da regione a regione.
La nostra ricetta però non è quella tradizionale, abbiamo voluto osare aggiungendo la scamorza e la pancetta affumicata. Ma vi assicuriamo che è ancora più buona, provare per credere!

Frittata di spaghetti ricetta, ingredienti

La quantità di ingredienti della frittata di spaghetti preparata con la nostra ricetta, vi consentirà di preparare ben sei porzioni. Per quanto riguarda il tempo di preparazione e cottura, vi diciamo che in meno di 30 minuti il piatto è pronto per essere servito a tavola.

  • Spaghetti 350 g
  • Uova 5
  • Latte intero 100 g
  • Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 50 g
  • Scamorza affumicata 100 g
  • Pancetta affumicata 50 g
  • Timo 1 rametto
  • Pepe nero 1 pizzico
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aglio 1 spicchio

Prima di cominciare mettete a bollire dell’acqua in una pentola bella grossa (servirà per cuocere gli spaghetti) e salate a vostro piacere. Poi tagliate a pezzetti la pancetta affumicata e la scamorza. Nel frattempo l’acqua comincerà a bollire, quindi calate gli spaghetti, facendoli cuocere al dente.
Adesso versate le uova in una ciotola grossa, insieme al timo sfogliato e il latte. Infine salate e pepate come preferite.
È arrivato il momento di grattare il formaggio e di aggiungerlo nella ciotola, insieme agli altri ingredienti. Amalgamateli con un cucchiaio grande in legno, in modo da ottenere un composto omogeneo.

Quando gli spaghetti saranno cotti al dente, scolateli in una ciotola a parte e aggiungete giusto un filo d’olio. Successivamente versateli nella ciotola con gli altri ingredienti e continuate ad amalgamare.
Adesso prendete un’altra padella abbastanza alta e fate rosolare dell’olio con uno spicchio di aglio. Dopo qualche minuto rimuovete quest’ultimo e versate gli spaghetti nella padella. Con una spatola distribuiteli in maniera omogenea e mettete la fiamma alta per circa un minuto. Poi fate cuocere per altri 15 minuti a fiamma moderata, coprendo la padella con un coperchio (usate i nostri coperchi per avere una cottura perfetta).
Ci siamo quasi…girate la frittata dall’altro lato, scuotendo prima bene la padella: utilizzate un piatto per coprire la frittata e con l’altra mano girate la padella. Togliete il coperchio è fate cuocere l’altro lato per 5 minuti.
La frittata è pronta per essere servita a tavola.

Conservazione e consiglio

La frittata di spaghetti preparata con la nostra ricetta può essere conservata nel frigorifero per massimo due giorni. Vi sconsigliamo assolutamente la congelazione.
Se non amate particolarmente gli ingredienti da noi scelti, potete benissimo utilizzare il prosciutto al posto della pancetta e la mozzarella al posto della provola affumicata

immagine di piccolericette.net
Spaghetti alla carbonara di mare

Spaghetti alla carbonara di mare

Gli spaghetti alla carbonara di mare di mare sono una variante della classica pietanza romana, ormai conosciuta in tutto il mondo. Questo piatto può essere preparato sia per gustarlo in famiglia, sia per fare una bella figura con gli amici a cena. Visto che il pesce è il vero e proprio protagonista tra gli ingredienti!
Infatti, tonno, salmone e pesce spada vengono tagliati a piccoli cubetti che si amalgamano tra di loro e danno il via ad un sapore sensazionale.
Avete già l’acquolina in bocca vero? E allora tuffiamoci subito in questa fantastica ricetta!

Spaghetti alla carbonara di mare, ingredienti

Vi anticipiamo fin da subito che per preparare gli spaghetti alla carbonara di mare occorrono circa 45 minuti di tempo. Non occorrono però grandi doti da chef, chiunque può riuscire a preparare questo piatto senza problemi. Seguite attentamente e passo dopo passo questa ricetta, non ve ne pentirete. È una promessa!

Spaghetti 320 g
Tonno 100 g
Pesce spada 100 g
Salmone 100 g
Tuorli 6
Parmigiano Reggiano DOP 60 g
Vino bianco 60 g
Aglio 1 spicchio
Timo 6 rametti
Olio extravergine d’oliva
Sale fino
Pepe nero

Per cominciare mettete a bollire l’acqua in una pentola capiente e salatela, poi versate sei tuorli di uova in una ciotola insieme al Parmigiano grattugiato, il sale, il pepe e le foglioline di timo. Con una frusta amalgamate tutti gli ingredienti e con un poco di acqua di cottura della pasta ‘ammorbidite’.
Adesso rimuovete la pelle dal pesce spada e tagliatelo a cubetti. La stessa operazione replicatela anche per il tonno e il salmone.
Nel frattempo l’acqua di cottura sarà arrivata ai 100°, quindi calate la pasta e scolatela in anticipo al dente. In una padella, invece, versate un filo d’olio insieme ad uno spicchio d’aglio sbucciato. Non appena l’olio comincerà a riscaldarsi, aggiungete i cubetti di pesce che avevate tagliato in precedenza (tonno, salmone e pesce spada). Fateli saltare a fiamma alta per circa un minuto.

Quindi rimuovete l’aglio e sfumate con il vino bianco. Quando quest’ultimo comincerà ad evaporare, rimuovete tutti i cubetti di pesce, scolateli in una schiumarola e abbassate la fiamma.
Non appena scolerete la pasta, ricordatevi di mettere da parte un mestolo di acqua di cottura e di versarlo all’interno del tegame. Dopodiché sarà la volta della pasta, aggiungete anche quest’ultima nel tegame e risottate per un minutino. Versate il composto di tuorli che avevate messo da parte e i cubetti di pesce. Quindi mescolate di nuovo tutti gli ingredienti e versate un altro po’ di acqua di cottura per non farli attaccare. Per concludere, fate una bella grattata di parmigiano e l’altra di pepe.
Ci siamo, gli spaghetti alla carbonare di mare sono pronti per essere serviti a tavola e gustati!

Curiosità e conservazione

La ricetta che vi abbiamo proposto è solo una delle tante sfumature di questo piatto, infatti molti la preparano anche in versione vegetariana o alla verdure.
Come per la maggior parte dei piatti che raccontiamo, vi suggeriamo di consumarlo al momento, ma nel caso dovesse avanzare, potete congelarlo, visto che il pesce andrebbe a male.

Immagine di unadonna.it
Spaghetti alla Nerano ricetta

Spaghetti alla Nerano ricetta

Gli spaghetti alla Nerano sono il frutto di una ricetta partenopea, in cui il mix di ingredienti del tutto naturali si amalgama tra di loro, producendo un sapore inconfondibile. Sono tante le leggende che si nascondono dietro la nascita di questo piatto, ma quella più realistica è legata senza dubbio agli anni 50. Secondo questa leggenda, una ristoratrice della baia di Nerano per dare un plus alla pasta con le zucchine, decise di aggiungere al piatto il Provolone del Monaco (un formaggio un po’ piccante, tipico di Agerola). Da quel momento, il piatto in questione divenne un vero e proprio successo della cucina nostrana, infatti la maggior parte dei ristoranti della Costiera Amalfitana e Sorrentina non lo fanno mai mancare sul proprio menù.
Vediamo insieme, passo dopo passo, come realizzarlo…

Ingredienti

La quantità di ingredienti per preparare gli spaghetti alla Nerano con la nostra ricetta, vi garantirà 4 piatti di pasta. Vi anticipiamo fin da subito che tra preparazione e cottura occorrono all’incirca 35 minuti.

  • Spaghetti 320 g
  • Provolone del Monaco 150 g
  • Zucchine 700 g
  • Basilico 20 g
  • Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 30 g
  • Sale fino
  • Pepe nero
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extravergine d’oliva 30 g

PER FRIGGERE

  • Olio extravergine d’oliva 500 g

Cominciate lavando le zucchine, poi spuntatele e tagliatele a rondelle molto sottili. Poi mettete sul gas una padella con l’olio d’oliva e quando avrà raggiunto i 170° versateci le rondelle (poche alla volta, in modo da non far abbassare la temperatura dell’olio). Lasciate cuocere per 2/3 minuti.
Una volta cotte, scolatele con una schiumarola e poi adagiatele su un vassoio con carta da cucina, in modo da far assorbire l’olio in eccesso. Infine conditele con il sale e le foglioline di basilico spezzate.
Adesso mettete a bollire l’acqua sul gas in una pentola capiente, vi servirà per calare gli spaghetti. Quindi grattugiate il Parmigiano Reggiano e il Provolone del Monaco, utilizzando una grattugia con fori larghi. Poi calate la pasta e lasciatela cuocere per 6 minuti.

È arrivato il momento di riscaldare 30 g di olio extravergine di oliva in un tegame, andando anche ad aggiungere l’aglio, per poi rimuoverlo successivamente. Poi versate nel tegame le zucchine.
Aggiungete un po’ d’acqua di cottura della pasta e fate saltare le zucchine, in modo da renderle meno secche. All’interno del tegame scolate la pasta che avevate in cottura, conservando l’acqua. In modo da aggiungere un mestolo ogni due minuti, girando tutti gli ingredienti del tegame contemporaneamente.

Spaghetti alla Nerano ricetta, ci siamo quasi

Manca davvero poco per godervi gli spaghetti alla Nerano preparati con la nostra ricetta…
Adesso versate una parte del Provolone del Monaco, in modo da creare una buonissima cremina e subito dopo versate anche il Parmigiano Reggiano e il resto del provolone.
Per concludere aggiungete anche il basilico spezzettato e ancora un po’ d’acqua di cottura, in modo da non far asciugare subito la cremina. Amalgamate il tutto e poi date una bella spolverata di pepe macinato.
Ci siamo! Il piatto è pronto per essere gustato. Vi consigliamo di consumare gli spaghetti stesso al momento, è sempre sconsigliata la congelazione del piatto.

 

Pasta, pomodoro e scamorza

Pasta, pomodoro e scamorza

In quest’articolo vi raccontiamo una ricetta semplice e tradizionale, ma ingolosita da un piccolo ingrediente: la pasta con pomodoro e scamorza.
Molte volte si perdono ore a ricercare su Internet ricette complicate e particolari (non per forza soddisfacenti), dimenticandosi che è sempre bello assaporare un piatto classico e perché no, ingolosirlo come meglio ci piace.
E allora buttiamoci subito in questa ricetta, la fame chiama.

Pasta, pomodoro e scamorza, ingredienti

La preparazione della ricetta pasta, pomodoro e scamorza è di circa 10 minuti, mentre il tempo di cottura è di 20 minuti. Diciamo che se seguite attentamente i nostri consigli, in meno di 30 minuti riuscirete a preparare questo piatto.
La quantità di ingredienti, invece, è calcolata per preparare 4 piatti di pasta.

  • 360 g Pasta
  • 250 g Pomodorini
  • 150 g Scamorza affumicata
  • 1 spicchio Aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Per prima cosa cominciate col riempire una bella pentola d’acqua e aspettate che bollisca. Nel frattempo sciacquate bene i pomodorini sotto all’acqua corrente e poi tagliateli a metà.
In una padella versate dell’olio e uno spicchio d’aglio (senza corteccia) e fate soffriggere per qualche minuto. Dopodiché aggiungete anche i pomodorini e tenete sempre la fiamma bassa.
È arrivato il momento di versare gli spaghetti nella pentola con l’acqua: salate quanto volete e poi girate di tanto in tanto, in modo da non farli attaccare.

Adesso prendete la scamorza affumicata dal frigorifero e mettetela su un tagliere: con un coltello fatela a piccoli cubetti. In modo che si scioglierà più velocemente dopo.
Scolate la pasta al dente, quindi qualche minuto prima del normale tempo di cottura, dopodiché versatela nella padella con i pomodorini. Arrivati a questo punto unite anche i cubetti di scamorza affumicata e amalgamate il tutto con un forchettone. Girate fino a quando la scamorza non si sarà sciolta del tutto.
Ci siamo, la pasta con pomodoro e scamorza è pronta per essere servita!

ricetta di spaghetti allo scoglio

Ricetta di spaghetti allo scoglio

La ricetta di spaghetti allo scoglio evoca tutti i sapori della cucina mediterranea, parliamo ovviamente di un piatto che può essere preparato in tantissime varianti. In quest’articolo vi descriveremo la ricetta classica, quella fatta con vongole e cozze, ma potete appunto decidere di aggiungere anche altri ingredienti…vi assicuriamo che il piatto verrà divorato ugualmente.
Questo piatto può essere preparato sia per un pranzetto con gli amici, sia per una cena più importante. Ma vediamo insieme come prepararlo.

Ricetta di spaghetti allo scoglio, ingredienti

La quantità degli ingredienti della ricetta di spaghetti allo scoglio che vi occorrono, consentono di cucinare 4 porzioni:

  • Spaghetti 320gr
  • Vongole 1kg
  • Scampi 8
  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Sale fino
  • Cozze 1kg
  • Calamari 300gr
  • Pomodorini ciliegino 300gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Vino bianco 40gr
  • Pepe nero

Per prima cosa cominciate con la pulizia delle vongole, quindi riempite uno scola pasta con acqua fredda e mettetele a bagnomaria. In modo da eliminare i granelli di sabbia presenti all’interno delle vongole. Dopodiché pulite attentamente la corteccia esterna delle cozze (potete aiutarvi con un coltello), eliminando tutte le impurità e i residui di alghe.
Poi mettete due cucchiai di olio di oliva in una padella e una volta che sarà caldo, aggiungete le vongole e le cozze. Coprite la padella con un coperchio e attendete qualche minuto, fino a quando non si saranno dischiuse. Successivamente versatele in una ciotola, ma senza buttare il liquido di cottura (filtratela in modo da eliminare residui di sabbia, ecc).

Arrivati a questo punto, aprite sia le cozze che le vongole e mettete da parte i molluschi. Adesso pulite i calamari, andando ad eliminare testa e interiora e fateli a listarelle. Stesso discorso anche per gli scampi: eliminate la corazza, l’intestino e il filetto nero. Dopo aver pulito gli scampi, lavate i pomodorini e tagliateli a fette.
Nel frattempo mettete una pentola con dell’acqua sul fuoco (quella per la pasta). Un altro po’ di pazienza e sarete ricompensati.

Attenzione alla cottura

Mettette una padella sul fuoco con 25gr di olio insieme ad uno spicchio d’aglio e quando quest’ultimo sarà ben dorato, versate  i calamari. Aggiungete un pizzico di sale e sfumate col vino bianco, facendo cuocere 5 minuti. Poi rimuovete l’aglio, aggiungete i pomodorini e fate cuocere altri 5 minuti. Nel frattempo calate gli spaghetti nella pentola dell’acqua.
Aggiungete anche gli scampi alla padella con i calamari, salate e pepate. Quando gli spaghetti saranno pronti, scolateli al dente direttamente nella padella. Ogni tanto versate un po’ di liquido di cottura di cozze e vongole.
Infine, aggiungete anche le cozze e le vongole e un po’ di prezzemolo.
La ricetta di spaghetti allo scoglio è terminata, godetevi questo capolavoro!

Ricetta per spaghetti alla carbonara

Ricetta per spaghetti alla carbonara

La ricetta per gli spaghetti alla carbonara è senza dubbio una di quelle più richieste, del resto, parliamo di un piatto di tradizione romana che viene apprezzato in tutto lo stivale, da Nord a Sud. Infatti, dalle trattorie ai ristoranti di tutto il Paese, chi non ha mai assaggiato questa pietanza?
Parliamo di un piatto molto veloce da preparare (solitamente bastano 20 minuti) e anche abbastanza economico. E allora tuffiamoci insieme in questa splendida ricetta romana!

Ricetta per spaghetti alla carbonara: ingredienti

La quantità di ingredienti riportata in basso è ottimale per preparare una ricetta per spaghetti alla carbonara per 4 persone:

  • Spaghetti 320gr
  • Tuorli di uova 6
  • Pepe nero
  • Guanciale 150gr
  • Pecorino romano 50gr

Come già detto in apertura, questo piatto si prepara veramente in pochi minuti, quindi cominciate col mettere una pentola con dell’acqua per la pasta a bollire. Mentre aspettate che l’acqua bollisca, togliete la cotenna dal guanciale, tagliando poi quest’ultimo a pezzettini di circa 1 cm.
Adesso prendete una padella, versate dell’olio e i pezzettini di guanciale e fate rosolare per un quarto d’ora. Occhio a non alzare troppo la fiamma, il guanciale si brucia in un attimo!
Versate gli spaghetti nella pentola dell’acqua e fate cuocere per il minutaggio indicato sulla confezione.
È arrivato il momento di versare i tuorli delle uova in una ciotola, insieme al pecorino (tenetene un po’ da parte, in modo da versarne altro direttamente sulla pasta, a piatto completo). Fate anche una piccola spolverata di pepe nero e amalgamate con una frusta. Infine, aggiungete anche un po’ di acqua di cottura e mescolate il tutto.

Ricetta per spaghetti alla carbonara: ultimi minuti

Il guanciale sicuramente sarà pronto, quindi togliete il tegame dal gas e mettetelo da parte. Sarà arrivata a cottura anche la pasta, allora scolatela direttamente nel tegame con il guanciale e fatela saltare. Adesso versate il composto che avevate preparato nel tegame con la pasta e mescolate rapidamente con una forchetta, in modo da non far seccare il tutto.
Se gli spaghetti appaiono secchi, aggiungete un po’ di acqua di cottura e continuate a girare. Prendete il pecorino che avevate messo da parte e fate un’altra spolverata, direttamente sugli spaghetti. Potete anche insaporire con altro pepe macinato. Non vi resta che servire i piatti ben caldi a tavola.
Se avete seguito passo dopo passo la nostra ricetta per spaghetti alla carbonara, vi starete leccando i baffi…ne siamo certi!
Vi consigliamo di consumare subito la pasta, perché conservarla nel frigorifero non sarebbe il massimo.

Ricetta spaghetti al limone

Ricetta spaghetti al limone

La ricetta degli spaghetti al limone vi farà assaporare un piatto tipico della tradizione amalfitana, dove appunto il limone vi lascerà in bocca una sensazione di freschezza. Inoltre, per prepararlo ci vogliono davvero pochissimi minuti e il costo è molto basso. E allora non perdiamoci in chiacchiere, vediamo subito come cominciare.

Ricetta spaghetti al limone: ingredienti

La ricetta degli spaghetti al limone che riporteremo nei prossimi paragrafi è per 4 persone.

  • 350g di spaghetti
  • 100g di parmigiano grattugiato
  • 1 mazzo generoso di basilico
  • 1 limone
  • aglio fresco (se volete)
  • 70g di olio extravergine d’oliva morbido e fruttato
  • sale e pepe

Mettete a bollire l’acqua e salate, poi una volta bollita calate gli spaghetti. Nel frattempo, spezzettate a mano delle foglie di basilico e preparate delle piccole striscette di scorza di limone. Attenzione a non prendere anche la parte bianca. Versate tutto in una ciotola bella grande e aggiungete anche dell’olio, il sale, il pepe, il parmigiano grattugiato e se gradito anche l’aglio fresco.

Ricetta spaghetti al limone: ci siamo quasi

Adesso non vi resta che spremere il limone dal quale avevate separato la scorza e calare la pasta nella ciotola. Mi raccomando, amalgamate bene fino a quando non vedrete più il composto sul fondo della ciotola. Se necessario, potete aggiungere anche un altro olio, continuando a girare con un cucchiaio.
La ricetta degli spaghetti al limone è terminata: adesso potrete gustare insieme agli altri questo fantastico piatto!

spaghetti con le vongole e pomodorini

Spaghetti con le vongole e pomodorini

Gli spaghetti con le vongole e pomodorini sono un piatto tipico della cucina partenopea, adatto in ogni occasione. Stiamo parlando di una vera e propria prelibatezza, apprezzata sia dai grandi che dai più piccoli. Inoltre, è un piatto rapido da preparare e abbastanza economico. Allora vediamo insieme come prepararlo…

Ingredienti

  • 320 gr di spaghetti oppure linguine
  • 1 kg di vongole veraci
  • 400 gr di pomodorini pachino
  • 4 – 5 cucchiai di olio extravergine
  • 3 cucchiai abbondanti di prezzemolo fresco tritato
  • 2 spicchi d’aglio
  • acqua filtrata delle vongole

Quantità per quattro persone

Preparazione vongole

Prima di cominciare, riempite il lavandino della cucina con l’acqua fredda e mettete a spurgare le vongole per una notte intera. Aggiungete un cucchiaio di sale grosso e cambiate l’acqua ogni tre, quattro ore. Una volta terminata l’operazione, inserite le vongole in una padella e fatele cuocere a fuoco medio per circa due minuti. Eliminate i frutti di mare chiusi e lasciate giusto qualche vongola con il proprio guscio. Per ultimo, filtrate l’acqua con un panno di cotone.

Preparazione pomodorini

È arrivato il momento di lavare i pomodorini e di tagliarli a metà. Poi metteteli a cuocere in una padella insieme a due agli sbucciati, al prezzemolo tritato e all’olio. Dopo circa un minuto e mezzo di cottura, aggiungete le vongole insieme alla stessa acqua. I vostri spaghetti con le vongole e pomodorini stanno per prendere forma.

Preparazione spaghetti

Adesso mettete a bollire l’acqua in una pentola per gli spaghetti. Nel frattempo, mettete la padella a fuoco basso e aggiungete le vongole con il guscio che avevate messo da parte prima. Tenete sul fuoco per cinque minuti e girate fino a quando non si crea una cremina. Spegnete la fiamma e mettete in un piatto le vongole e i pomodorini, lasciando in padella soltanto il sugo di cottura.
Scolate gli spaghetti (al dente) direttamente nella padella, girate e aggiungete un cucchiaio di olio, prezzemolo tritato e un po’ d’acqua di cottura per due minuti. Aggiungete le vongole e i pomodorini e il vostro piatto sarà completo.

Se avete seguito attentamente i nostri consigli, gusterete un piatto di spaghetti con le vongole e pomodorini che vi farà leccare i baffi.