Pasta, pomodoro e scamorza

Pasta, pomodoro e scamorza

In quest’articolo vi raccontiamo una ricetta semplice e tradizionale, ma ingolosita da un piccolo ingrediente: la pasta con pomodoro e scamorza.
Molte volte si perdono ore a ricercare su Internet ricette complicate e particolari (non per forza soddisfacenti), dimenticandosi che è sempre bello assaporare un piatto classico e perché no, ingolosirlo come meglio ci piace.
E allora buttiamoci subito in questa ricetta, la fame chiama.

Pasta, pomodoro e scamorza, ingredienti

La preparazione della ricetta pasta, pomodoro e scamorza è di circa 10 minuti, mentre il tempo di cottura è di 20 minuti. Diciamo che se seguite attentamente i nostri consigli, in meno di 30 minuti riuscirete a preparare questo piatto.
La quantità di ingredienti, invece, è calcolata per preparare 4 piatti di pasta.

  • 360 g Pasta
  • 250 g Pomodorini
  • 150 g Scamorza affumicata
  • 1 spicchio Aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Per prima cosa cominciate col riempire una bella pentola d’acqua e aspettate che bollisca. Nel frattempo sciacquate bene i pomodorini sotto all’acqua corrente e poi tagliateli a metà.
In una padella versate dell’olio e uno spicchio d’aglio (senza corteccia) e fate soffriggere per qualche minuto. Dopodiché aggiungete anche i pomodorini e tenete sempre la fiamma bassa.
È arrivato il momento di versare gli spaghetti nella pentola con l’acqua: salate quanto volete e poi girate di tanto in tanto, in modo da non farli attaccare.

Adesso prendete la scamorza affumicata dal frigorifero e mettetela su un tagliere: con un coltello fatela a piccoli cubetti. In modo che si scioglierà più velocemente dopo.
Scolate la pasta al dente, quindi qualche minuto prima del normale tempo di cottura, dopodiché versatela nella padella con i pomodorini. Arrivati a questo punto unite anche i cubetti di scamorza affumicata e amalgamate il tutto con un forchettone. Girate fino a quando la scamorza non si sarà sciolta del tutto.
Ci siamo, la pasta con pomodoro e scamorza è pronta per essere servita!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *