Articoli

Pasta e ricotta ricetta

Pasta e ricotta ricetta

La pasta e ricotta preparata con la ricetta di VenturMagic è molto rapida da realizzare, infatti è consigliata in quelle giornate in cui il tempo a disposizione per cucinare è poco. Parliamo di un piatto semplice ed economico, ma che vi farà fare comunque bella figura con gli amici a pranzo. Inoltre, è una valida soluzione anche per un pranzetto familiare, infatti è molto apprezzata dai bambini.
Con la sua semplicità e naturalezza, questa ricetta è riuscita a conquistare davvero tutti, anche i più scettici. Vi anticipiamo fin da subito che sono tante le varianti per prepararla, infatti potete anche optare per quella con le fave, basilico, pappardelle con zucchine, ecc. Ma noi vi mostreremo come preparare quella classica.

Pasta e ricotta ricetta, ingredienti

La quantità di pasta e ricotta proposta per la nostra ricetta vi consentirà di preparare 4 porzioni, quindi regolatevi voi se avete più ospiti a casa. Come già anticipato sopra, per preparare questa pietanza occorre davvero poco tempo, infatti bastano solo 25 minuti da dedicare ai fornelli.

  • Fusilli 320 g
  • Ricotta vaccina 350 g
  • Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 70 g
  • Panna fresca liquida 70 g
  • Sale fino
  • Pepe nero
  • Timo

Per cominciare, mettete a bollire una pentola di acqua sul gas e quando quest’ultima raggiungerà i 100° calate la pasta (scegliete la tipologia che preferite di più). Fatela cuocere con il coperchio magico, in modo da velocizzare il tempo di cottura e di conseguenza per abbassare i costi della bolletta.
Adesso dedicatevi al condimento, quindi utilizzate una spatola per setacciare la ricotta in una ciotola attraverso un colino avente le maglie strette. Poi aggiungete anche il Parmigiano grattugiato, la panna fresca e con un cucchiaio di legno grande amalgamate bene tutti gli ingredienti.
Infine, aggiungete anche le foglioline di timo e aggiustate di pepe e sale. Di conseguenza con il cucchiaio in legno fate un’altra bella girata.

Arrivati a questo punto la pasta sarà cotta (ricordatevi di toglierla 2/3 minuti prima del tempo di cottura, in modo da gustarla al dente), quindi scolatela e conservate giusto un bicchierino di acqua di cottura. Versate la pasta all’interno della ciotola contenente il composto di ricotta e amalgamate di nuovo. Se notate che la ricotta sia secca, aggiungete tranquillamente un po’ d’acqua di cottura, in modo da renderla più cremosa e gustabile.
Ci siamo: la vostra pasta con la ricotta è pronta per essere servita a tavola. Se avete seguito punto dopo punto i nostri consigli, vi leccherete i baffi!

Conservazione e consigli

E anche per la pasta e ricotta preparata con la nostra ricetta non mancano le chicche di fine articolo: vi suggeriamo fin da subito di consumarla al momento, ancora calda. Ma nel caso dovesse avanzare qualche porzione di pasta, potete conservarla in un contenitore ermetico nel frigorifero per massimo due giorni (ovviamente non aspettatevi di gustare lo stesso sapore).
Se volete cambiare qualcosina alla nostra ricetta, vi consigliamo il pecorino romano al posto del parmigiano grattugiato, oppure, per quanto riguarda la ricotta, utilizzate quella metà di quella vaccina e metà di quella di pecora.

blog.giallozafferano.it mi
pasta e piselli ricetta

Pasta e piselli ricetta

Pasta e piselli è una ricetta che si prepara in pochissimi minuti e con ingredienti del tutto naturali, parliamo di un piatto da poter cucinare in momenti in cui il tempo stringe, ma non volete rinunciare ad un ottimo piatto da gustare.
Inoltre, è molto facile da preparare, anche per chi non ha familiarità con i fornelli. Ve lo garantiamo!
I protagonisti indiscussi di questa pietanza sono ovviamente i piselli, buoni da mangiare e belli da vedere coreograficamente nel piatto. Il loro colore vivace inoltre può essere abbinato anche alla fantasia della tavola, un particolare non da poco…
Vedrete che anche i più piccoli resteranno senza parole dopo aver assaggiato questa pietanza. Ma tuffiamoci a capofitto nella ricetta e prepariamolo quanto prima!

Ingredienti

Come vi abbiamo già accennato, pasta e piselli è una ricetta che possono preparare tutti senza problemi, inoltre occorrono solamente 40 minuti per prima di poterla gustare. Con qualche soldino riuscirete benissimo a comperare tutti gli ingredienti riportati in basso. La quantità selezionata vi permetterà di preparare 4 porzioni.

  • Ditaloni Rigati 320 g
  • Pisellini freschi interi da sgranare 1 kg
  • Cipollotto fresco 100 g
  • Olio extravergine d’oliva 30 g
  • Parmigiano Reggiano DOP grattugiato 30 g
  • Pepe nero
  • Sale fino

Per prima cosa, mettete a bollire una pentola d’acqua capiente e salate abbondantemente. Poi sbucciate i piselli e metteteli in una ciotola, quindi eliminate la base del cipollotto e tagliatelo a piccole fettine. Adesso versate dell’olio in una padella, fatelo rosolare qualche minuto a fiamma bassa ed infine versateci dentro il cipollotto che avete fatto a fettine. Infine, versate anche un po’ d’acqua di cottura e lasciate stufare per una decina di minuti.
Passato questo tempo, versate nella padella anche i piselli, date una piccola spolverata di sale e pepe. Dopodiché aggiungete un altro po’ d’acqua di cottura e lasciate cuocere per circa 10 minuti.

L’acqua in pentola sarà arrivata a 100°, quindi calate la pasta e fatela cuocere giusto per 5 minuti, poi trasferitela nella padella con i piselli. Fatela cuocere, versando attentamente un po’ di acqua di cottura, in modo da non farla attaccare ai piselli (utilizzate il coperchio magico per risparmiare tempo). Il tempo di cottura rimanente dovrebbe essere di altri 5 minuti, ma per non sbagliarvi controllate sulla confezione.
Non appena la pasta sarà cotta aggiungete in padella anche il Parmigiano Reggiano grattugiato, quindi con un cucchiaio in legno grande amalgamate tutti gli ingredienti. Questo passaggio è molto importante, perché darà sapore a tutto. Ci siamo, la vostra pasta e piselli è pronta per essere servita a tavola bella calda.

Pasta e piselli ricetta, consigli e conservazione

Se volete aggiungere un qualcosa in più alla pasta e piselli della nostra ricetta, vi suggeriamo di fare una bella spolverata con la noce moscata. Se invece non potete proprio rinunciare alle erbe profumate, allora aggiungete qualche fogliolina di timo.
Vi consigliamo di consumare questa pietanza al momento e quindi ancora calda, ma se nel caso dovesse avanzare, potete conservarla nel frigorifero in un contenitore ermetico (chiuso bene), per circa un’ora.
È sconsigliata la congelazione della pasta, ma non quella dei piselli, nel caso fossero freschi.

Pasta ai 4 formaggi originale

Pasta ai 4 formaggi originale

La pasta ai 4 formaggi originale è un piatto tipico della tradizione italiana, apprezzato sia dai grandi che da i più piccoli. Pensate che il suo sapore è amato anche dagli americani, infatti viene proposto nella maggior parti dei ristoranti che si trovano oltreoceano, solo che lì viene denominata maccheroni cheese. Quindi già questo può bastarvi per farvi capire la bontà di questa ricetta. Quest’ultima, ovviamente può essere modificata come preferite, aggiungendo altri ingredienti, ma la nostra proposta è quella classica: ovvero la cremosa tradizionale.
Immaginiamo che avete già l’acquolina in bocca, quindi non perdiamoci in altre parole ed entriamo subito nel cuore della ricetta.

Pasta ai 4 formaggi originale

La pasta ai 4 formaggi originale è molto semplice e veloce da preparare, infatti occorre meno di mezz’ora. Per intenderci, parliamo di uno di quei piatti da preparare senza stress a casa, dopo un’intera giornata di lavoro passata fuori.

  • Pennette Rigate 320 g
  • Taleggio morbido 80 g
  • Parmigiano Reggiano DOP 80 g
  • Gorgonzola dolce 100 g
  • Groviera da grattugiare 80 g
  • Latte intero 180 g
  • Pepe bianco 1 pizzico
  • Sale fino

Prima di cominciare con la preparazione, mettete a bollire dell’acqua in una pentola abbondante e quando raggiungerà i 100° buttate le pennette rigate. Per velocizzare la cottura, utilizzare il coperchio magico, così risparmierete anche sulla bolletta del gas.
È arrivato il momento di occuparci dei formaggi: grattugiate il groviera utilizzando una grattugia a maglie larghe,  fate il taleggio a piccoli cubetti ed infine fate a pezzetti il gorgonzola (ovviamente dopo aver rimosso la crosta esterna).

Adesso mettete a scaldare per qualche minuto del latte all’interno di una casseruola e successivamente aggiungete il gorgonzola e il taleggio. Quindi con un cucchiaio grande in legno girate tutti gli ingredienti, in modo da aiutarli nello scioglimento. Quando si creerà un composto uniforme aggiungete anche il groviera e il parmigiano grattugiato.
Continuate a girare il tutto con il cucchiaio in legno e poi spegnete il gas.
La pasta che avevate in pentola arrivati a questo punto sarà pronta per essere scolata all’interno di una schiumarola (recuperate un po’ di acqua) e aggiunta alla crema di formaggi.

Date quindi una piccola spolverata di pepe e se necessario anche di sale fino. Per l’ultima volta amalgamate nuovamente tutti gli ingredienti e teneteli in caldo per qualche minutino.
Ci siamo, è arrivato il momento di servire a tavola la pasta ancora calda e cremosa e di godersi lo spettacolo!
Se avete seguito attentamente la ricetta, starete gustando un piatto fuori dal comune…

Conservazione e consigli

Diversamente dalle altre ricette, qui siete quasi ‘costretti’ a consumare al momento la pasta ai 4 formaggi originale perché il raffreddamento solidificherebbe il formaggio e di conseguenza la cremosità scomparirebbe. Potete però preparare con qualche giorno di anticipo la salsa al formaggio e conservarla nel frigorifero per un massimo di due giorni.
Se non amate particolarmente i formaggi che abbiamo scelto, potete benissimo sostituirli con quelli che preferite di più (ovviamente prestate attenzione ad equilibrarli tutti tra di loro).
Infine, se gradite, potete anche aggiungere alla pasta dei cubetti di prosciutto cotto.

 

immagine di buonissimo.it
Pasta e lenticchie ricetta

Pasta e lenticchie ricetta

Pasta e lenticchie preparata con la ricetta di Ventur Magic è una vera e propria squisitezza, parliamo di un piatto che mette d’accordo tutta la famiglia. Infatti, più che nei ristoranti, viene proposto solitamente in casa, soprattutto quando le temperature sono fredde.
Ma anche durante le stagioni più calde deve essere cucinato di tanto in tanto, visto che si tratta di una pietanza ricca di ferro, fibre e vitamine. E quindi, chi non ama particolarmente la carne (una miniera di ferro) può benissimo recuperare con le lenticchie.
La tipologia di pasta scelta può variare in base alle vostre preferenze, infatti c’è chi preferisce i tubetti, la pasta mista, gli spaghetti spezzati e chi addirittura i maltagliati. Inoltre potete cucinarla sia brodosa che asciutta.
Nella nostra ricetta, abbiamo voluto aggiungere anche la pancetta, un vero e proprio tocco di classe che vi farà gustare questo piatto ancora di più.

Pasta e lenticchie ricetta, ingredienti

La quantità di ingredienti selezionata per preparare la pasta e lenticchie con la nostra ricetta vi consentirà di ottenere quattro porzioni. Il tempo di preparazione richiede un’oretta abbondante, se seguite attentamente tutto l’iter.

  • Ditaloni Rigati 350 g
  • Lenticchie 200 g
  • Pancetta affumicata 80 g
  • Passata di pomodoro 100 g
  • Carote 80 g
  • Cipolle 80 g
  • Sedano 60 g
  • Brodo vegetale 1 l
  • Aglio fresco 1 spicchio
  • Rosmarino 1 rametto
  • Timo 1 rametto
  • Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 40 g
  • Peperoncino essiccato 1 g
  • Olio extravergine d’oliva 30 g
  • Sale fino
  • Pepe nero

Per cominciare, fate scaldare il brodo vegetale già filtrato, poi tritate cipolla, sedano e carota. Dopodiché in una casseruola aggiungete un filo d’olio, insieme al trito che avete fatto poc’anzi e allo spicchio d’aglio scamiciato.
Con un po’ di brodo sfumate e lasciate stufare, nel frattempo, però, tagliate a piccoli pezzi la pancetta e poi versatela nella casseruola insieme agli altri ingredienti. Amalgamate bene il tutto e rimuovete l’aglio.
Quindi sciacquate attentamente le lenticchie sotto l’acqua corrente e poi versatele nella casseruola.
Infine, versate anche il peperoncino, la passata di pomodoro e i rametti di rosmarino (legateli con un po’ di spago da cucina, in modo da poterli rimuovere facilmente dopo).

Aggiungete il restante brodo vegetale e poi con il coperchio magico coprite la casseruola, fate cuocere per 40 minuti.
Dopo qualche minuto cominciate a rimuovere i rametti di rosmarino e versate la pasta.
Ci siamo quasi: aggiungete altro brodo e lasciate cuocere la pasta, se la preferite più brodosa aggiungete altro brodo. Quando sarà pronta aggiustate con sale, pepe e date una bella spolverata di parmigiano.
Dopo qualche minuto potete cominciare ad impiattare e servire a tavola.

Consigli e conservazione

Se non amate tutti gli ingredienti presenti nella pasta e lenticchie della nostra ricetta, potete sostituire ad esempio la pancetta con delle croste di parmigiano, in modo da avere comunque un qualcosa in più nel sapore. Ma se pretendente ancora qualcosa in più in termini di cremosità, potete aggiungere anche qualche cubetto di patate.
Nel caso dovesse avanzare della pasta, potete benissimo conservarle nel frigorifero per massimo due giorno (ovviamente all’interno di un contenitore sigillato molto bene).

 

immagine di burrofuso.com
ricetta pasta con peperoni

Ricetta pasta con peperoni

La ricetta per la pasta con peperoni che vi proponiamo oggi è una pietanza tipica dei piatti estivi, rapida da preparare e apprezzata sia dai grandi che dai piccini. Del resto, quando le temperature si alzano, diventa quasi obbligatorio cucinare piatti freschi e veloci. E allora, perché rinunciare ad un bel piatto di pasta fatto con ingredienti del tutto genuini e naturali?
Parliamo di un piatto che spesso viene proposto anche nei migliori ristoranti italiani. Proprio così, il bello di questa ricetta è che nel corso del tempo ha messo d’accordo Nord e Sud, la domanda è davvero tanta. Una volta assaggiato, scatta subito la voglia di riproporlo a casa con gli amici.
Ma non perdiamoci in altre parole ed entriamo subito nel cuore della ricetta, che vi spiegheremo passo passo.

Ricetta pasta con peperoni, ingredienti

La quantità di ingredienti riportata in elenco, relativa alla ricetta per la pasta con peperoni, vi consentirà di preparare 4 porzioni. Vi diciamo fin da subito che tra preparazione e cottura occorrono circa 45 minuti, quindi assicuratevi un oretta di tempo libero per poter cucinare.
Parliamo comunque di piatto che può realizzare davvero chiunque, non occorrono conoscenze specifiche in cucina, quindi non vi spaventate per il tempo.

  • Penne Rigate 320 g
  • Peperoni rossi 275 g
  • Peperoni gialli 275 g
  • Acciughe sott’olio 2
  • Passata di pomodoro 200 g
  • Basilico
  • Zucchero di canna 1 pizzico
  • Cipolle bianche 80 g
  • Sale fino
  • Pepe nero
  • Olio extravergine d’oliva

Per cominciare, sbucciate la cipolla e affettatela, poi fate scaldare l’olio di oliva in un tegame insieme a due alici. Aggiungete anche la cipolla affettata e lasciatela stufare per 10 minuti. Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola capiente con dell’acqua (vi servirà per calare la pasta più tardi) e lavate i peperoni sotto all’acqua corrente. Puliteli bene all’interno, dopodiché fateli a listarelle.
Adesso aggiungeteli nel tegame insieme alla cipolla e fateli stufare per circa un quarto d’ora. Successivamente aggiungete anche la passata di pomodoro e un po’ di zucchero di canna.

Ancora un altro po’ di pazienza, ci siamo quasi

Per dare un tocco di classe al sugo aggiungete delle foglioline di basilico, amalgamate il tutto con un cucchiaio in legno. Lasciate cuocere per altri 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo tenete d’occhio la pasta, salate e girate di tanto in tanto. Il tempo di cottura ovviamente dipende dal tipo di pasta che avete scelto, lo trovate sulla confezione. Una volta che sarà diventata al dente scolatela direttamente all’interno del tegame e mescolate il tutto. Potete quindi occuparvi delle porzioni, da servire abbastanza calde insieme ad un’altra fogliolina di basilico.

Conservazione e consigli sulla pietanza

Vi consigliamo di godere subito di questa ricetta della pasta con i peperoni, in modo da gustarla calda e con i sapori al 100%, ma nel caso in cui dovesse avanzarne un po’, potete conservarla tranquillamente in frigo per massimo due giorni. Se avete utilizzato ingredienti completamente freschi è sconsigliata la congelazione.
Se invece cercate ancora qualcosina al gusto già ottimale della nostra ricetta, potete anche aggiungere del peperoncino al sugo. Attenzione a non esagerare però…

 

 

pasta con fiori di zucca e feta

Pasta con fiori di zucca e feta

La pasta con fiori di zucca e feta è un piatto tipico della ‘bella stagione’, rapido da preparare e apprezzato da grandi e piccoli. Questa pietanza nasce dal desiderio di dar voce ai fiori di zucca, da sempre fritti in padella, cotti al forno e alle volte anche farciti. E quindi, perché non renderli protagonisti di un primo piatto?
Ai fiori di zucca va poi aggiunta la feta, il formaggio utilizzato nelle tipiche insalate greche, ma che può dare un tocco prelibato anche ad altri piatti. Provare per credere!

Pasta con fiori di zucca e feta, ingredienti

La quantità di ingredienti riportata in basso, vi consentirà di preparare 4 porzioni di pasta con fiori di zucca e feta. Come vi abbiamo già anticipato, il tempo che occorre per preparare questa pietanza è davvero poco: solo 25 minuti. Inoltre, per prepararlo non occorre nessun tipo di conoscenza specifica in cucina, anche i principianti possono riuscirci.

  • Linguine senza glutine 320 g
  • Fiori di zucca 100 g
  • Feta 100 g
  • Pomodori ramati 180 g
  • Porri 60 g
  • Basilico 20 g
  • Olio extravergine d’oliva 90 g
  • Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 30 g
  • Pomodori secchi sott’olio 70 g
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale fino
  • Pepe nero

Per cominciare, ponete sul fuoco una pentola ricca di acqua, la quale servirà per calare la pasta. Poi occupatevi della pulizia dei fiori di zucca: potete aiutarvi con un pennello da cucina a rimuovere eventuali residui di terra e con un coltellino ad eliminare il pistillo interno. Poi tagliate i fiori di zucca a striscioline sottili.
Adesso scolate i pomodori dall’olio di conservazione e tagliateli a listarelle. Poi lavate e fate a piccoli cubetti anche il pomodoro. Dopodiché toccherà al porro: spuntatelo e affettatelo.
Nel frattempo, l’acqua in pentola avrà raggiunto i 100°, quindi calate la pasta e scolatela qualche minuto prima rispetto al tempo di cottura indicato nella confezione. Dovrà poi rosolare in padella.

È arrivato il momento di realizzare il pesto: nel bicchiere del mixer versate il basilico, i porri, i pomodori e l’olio. Quindi azionate il mixer e frullate tutto, in modo da ottenere un composto omogeneo, al quale aggiungerete anche del formaggio grattugiato e un pizzico di sale. Tenete il tutto da parte.
Poi in una padella fate scaldare un filo d’olio e saltate i pomodori secchi con i fiori di zucca per un circa un minutino. Spegnete e tenete da parte. All’interno della stessa padella andate a versare il pesto e la pasta che ormai sarà cotta. Aggiungete un po’ d’acqua di cottura e continuate a far cuocere a fuoco medio. Quando la pasta sarà cotta aggiungete anche un filo d’olio.

Potete finalmente leccarvi i baffi

Adesso potete servire la pasta ancora calda, aggiungendo al piatto i fiori di zucca saltati, insieme ai pomodori secchi e alla feta. Per concludere, date una piccola spolverata di pepe. Ci siamo, la pasta con fiori di zucca e feta è pronta per essere gustata!
Nel caso in cui dovesse avanzare un po’ di pasta, potete tranquillamente conservarla in frigo per circa un paio di giorni, vi sconsigliamo però la congelazione (andrebbe a male).

Cannelloni ricotta e spinaci fatti in casa

Cannelloni ricotta e spinaci fatti in casa

I cannelloni ricotta e spinaci fatti in casa sono una pietanza da condividere con tutta la famiglia, infatti anche i più piccoli la amano. Il segreto dalla squisitezza di questo piatto è ancora un mistero, visto che ogni singolo ingrediente è protagonista indiscusso. Forse è proprio l’amalgamarsi di tutti gli ingredienti che fa di questa ricetta uno dei piatti classici della tradizione italiana. Infatti, mette d’accordo tutti, da Nord a Sud.
E proprio per perché il suo mix di sapori è un vero e proprio capolavoro, potete anche proporla a cena con gli amici. Si leccheranno sicuramente i baffi, provare per credere!

Cannelloni ricotta e spinaci fatti in casa, ingredienti

Gli ingredienti riportati in basso, sono stati quantificati per preparare quattro porzioni di cannelloni ricotta e spinaci fatti in casa. Vi anticipiamo che il tempo di preparazione è di cinquanta minuti, mentre quello di cottura di trenta. Quindi, se avete intenzione di preparare questa splendida pietanza, assicuratevi di avere abbastanza tempo a vostra disposizione.

INGREDIENTI PER LA PASTA ALL’UOVO PER 8 CANNELLONI
Farina 00 200 g
Uova medie 2
PER IL RIPIENO
Spinaci 450 g
Ricotta vaccina 300 g
Uova medie 2
Aglio 1 spicchio
Olio extravergine d’oliva 15 g
Parmigiano Reggiano DOP grattugiato 100 g
Noce moscata in polvere 1 pizzico
Pepe nero
Sale fino
PER LA BESCIAMELLA
Latte intero 1 l
Farina 00 100
Burro 100 g
Sale fino 1 pizzico
Noce moscata
Pepe nero 1 pizzico

Per cominciare occorre realizzare la pasta all’uovo, quindi versate la farina all’interno di una ciotola (tenendone 50 g da parte) e aggiungete delle uova. Poi lavorate l’impasto con le mani, amalgamando il tutto. Una volta che quest’ultimo diventa più consistente, spostatelo su una spianatoia e lavoratelo aggiungendo la farina che avevate messo da parte. Dategli una forma sferica e avvolgetelo in una pellicola da cucina, facendolo riposare un ora, in un luogo fresco.
Adesso versate dell’olio in un tegame, insieme ad uno spicchio d’aglio e fate rosolare sul fuoco a fiamma bassa. Quando l’aglio si sarà ingiallito, toglietelo e versateci gli spinaci (ovviamente lavati e puliti). Aggiungete un pizzico di sale e lasciate cuocere per cinque minuti.

Adesso preparate la besciamella: quindi scaldate il latte, versate il burro in un tegame e lasciatelo fondere completamente. Aggiungete la farina setacciata e mescolate. Dopo qualche minuto noterete un colore marrone, quindi togliete dal fuoco e aggiungete il latte. Aggiungete anche un pizzico di sale, pepe e una grattata di noce moscata. Lasciate cuocere a fiamma media per altri cinque minuti. Quando la besciamella sarà pronta, ponetela in una ciotola coperta con una pellicola.

Ancora un po’ di pazienza

È arrivato il momento di tritare gli spinaci, ormai freddi e di versarli in una ciotola insieme alla ricotta. Dopodiché mescolate e aggiungete anche le uova! Date una spolverata di sale, pepe, noce moscata ed infine aggiungete il formaggio grattugiato. Quindi conservate il tutto in un sac a poche e riponetelo in frigo.
Riprendete invece il panetto di pasta e dividetelo in due.
Adesso stendete la sfoglia a mano, utilizzando un mattarello infarinato. E una volta ottenuto i rettangoli di pasta, scottateli uno per volta in acqua bollente e leggermente salata, per circa un minuto.
Poi scolateli su un vassoio e mettete al centro della sfoglia di pasta 100 gr di ripieno con la sac a poche.
Quindi arrotolate la pasta, mettete due cucchiai di besciamella in una pirofila e posizionate attentamente i cannelloni.

Infine, ricopriteli con la besciamella rimasta e infornate per una ventina di minuti a 200°. Dopodichè azionate la modalità grill e fate cuocere per altri  cinque minuti.
Ci siamo, i vostri cannelloni ricotta e spinaci fatti in casa sono pronti per essere serviti.

Paccheri con calamari e pomodorini

Paccheri con calamari e pomodorini

I paccheri con calamari e pomodorini è un piatto tipico della tradizione campana e il sapore del mare ne diventa a pieno il protagonista. Inoltre, il sugo di pomodoro e il prezzemolo completano questa splendida cornice tutta naturale. Parliamo infatti di una pietanza sana e genuina, preparata con i sapori della natura.
Vi diciamo fin da subito che il piatto è molto veloce da preparare e non occorre avere moltissima esperienza in cucina, quindi potete provarci davvero tutti.
Se avete ospiti a casa e volete deliziarvi con un bel primo piatto rapido e genuino, questo è l’articolo che fa per voi.

Paccheri con calamari e pomodorini, ingredienti:

La quantità di ingredienti riportata in seguito, è idonea per preparare quattro porzioni di paccheri con calamari e pomodorini. Per quanto riguarda la preparazione occorre giusto una decina di minuti, mentre per la cottura una mezz’ora.

  • Calamari già 500 g
  • Paccheri 320 g
  • Pomodorini ciliegino 200 g
  • Passata di pomodoro 200 g
  • Olio extravergine d’oliva
  • Vino bianco 50 g
  • Peperoncino fresco 1
  • Aglio 3 spicchi
  • Prezzemolo tritato 2 cucchiai
  • Sale fino

Prima di cominciare, ponete una pentola capiente con dell’acqua sul gas, servirà per far cuocere la pasta. Una volta che l’acqua comincerà a bollire, regolatevi a piacere con il sale.
Poi passate alla pulizia dei calamari (separateli dai tentacoli con un coltellino e fate degli anelli da circa 1.5cm) e dei pomodorini. Mettete da parte quest’ultimi. Eliminate anche il picciolo dal peperoncino e fatelo a piccoli pezzi.
Adesso versate un filo d’olio in un tegame, mettetelo sul gas a fiamma bassa e aggiungete gli spicchi d’aglio e il peperoncino che avete fatto a piccoli pezzi. Dopo un po’ versate nella padella anche gli anelli di calamari e fate cuocere per un minuto a fiamma alta, in modo che non si induriscano.
È arrivato il momento di sfumare con del vino bianco e di lasciare evaporare il tutto per qualche minuto. Alla padella unite anche la passata di pomodoro e i pomodorini.

Ancora un altro po’ di pazienza, ci siamo quasi

Con un bel cucchiaio in legno girate tutti ingredienti e fateli amalgamare tra di loro. A fuoco basso, quindi, lasciate cuocere per altri cinque minuti, in modo che gli ingredienti in padella sprigionino tutta la loro essenza.
Nel frattempo l’acqua della pentola avrà raggiunto la temperatura idonea per calare la pasta: quindi tuffate i paccheri! Cercate di scolarli ancora al dente e versateli all’interno della padella insieme agli altri ingredienti. Tenete da parte un po’ d’acqua di cottura e versatene un po’ alla volta nella padella, in modo da risottare la pasta.
Nel frattempo, tagliate in modo sottile il prezzemolo e date una bella spolverata in padella.
Ci siamo: i vostri paccheri con calamari e pomodorini sono pronti per essere gustati!
Nel caso in cui dovesse avanzare un po’ di pasta, potete conservarla in frigo all’interno di un contenitore di vetro, sigillato con una pellicola per massimo un giorno. Non di più!
Ma se avete seguito attentamente la nostra ricetta, difficilmente avanzerà qualcosa, questo piatto farà leccare i baffi a tutti!

Pasta tonno e limone ricetta

Pasta tonno e limone ricetta

La pasta tonno e limone presenta una ricetta rapida e facile da preparare anche per chi non è un esperto ai fornelli. Infatti, è uno dei piatti più apprezzati dai single, studenti universitari e da chi ha pochissimo tempo per preparare il pranzo.
Ma attenzione, questo non vuol dire che non può essere proposto anche a cena con gli amici, infatti, attraverso la nostra ricetta, renderemo molto chic questo piatto.
La particolarità di questa pietanza è che può essere servita sia fredda che calda, ma visto che siamo in piena estate, vi consigliamo di godervela fredda. Anche perché dopo ogni boccone vi resterà in bocca una sensazione di freschezza rilasciata dal limone. Ma basta con le parole, catapultiamoci subito sulla ricetta!

Ingredienti e quantità

La quantità di ingredienti è consona per preparare 4 porzioni di pasta tonno e limone con la nostra ricetta:

  • Farfalle 320 g
  • Succo di limone 25 g
  • Scorza di limone 1
  • Tonno sott’olio 320 g
  • Peperoncino fresco 1
  • Sale fino
  • Pepe nero
  • Scalogno 30 g
  • Olio extravergine d’oliva

Per prima cosa scolate l’olio dal tonno e conservate quest’ultimo in una scodella. Successivamente, mettete sul fuoco una pentola grossa con dell’acqua (salatela e aspettate che bollisca) e cominciate ad occuparvi del limone. Sciacquatelo bene sotto all’acqua corrente, asciugatelo e grattugiate la scorza. Poi tagliatelo in due parti uguali e spremetelo, in modo da ricavarne il succo che servirà per condire la pasta. Orientativamente dovreste recuperare 25 grammi di succo, ma se il limone spremuto è piccolo, utilizzatene due.
Nel frattempo fate a fettine lo scalogno, mettetelo in una padella con dell’olio e fatelo rosolare. Aggiungete un poco di acqua bollente di cottura e tenetelo sul gas per circa cinque minuti.
Adesso prendete il peperoncino, svuotatelo dei semi interni, tagliatelo a listarelle e aggiungetelo alla padella con lo scalogno.

Dopo poco aggiungete alla padella anche la scorza di limone che avevate grattugiato in precedenza e un altro poco d’acqua di cottura.
Ma non finisce qui: è arrivato il momento di unire anche il tonno e il succo di limone. Poi alzate la fiamma del gas e fate cuocere giusto qualche minuto. Dopodiché spegnete il gas, ma continuate a tenere la pentola ferma dov’era, in modo da far insaporire tutti gli ingredienti in pentola tra loro.
Nel frattempo occupatevi della cottura della pasta e quando sarà al dente scolatela direttamente nella padella insieme agli altri ingredienti. Nel caso in cui la preferiste calda, riaccendete il gas e lasciate cuocere il tutto per qualche minuto, mentre se la gradite fredda, servitela a tavola dopo un po’ di tempo (attenzione a non farla attaccare però).

Pasta tonno e limone ricetta, conservazione

Non è una novità: vi consigliamo sempre di consumare interamente la pasta che cucinate, in modo da evitare che il sapore e la cottura possano peggiorare. Ma se gli ospiti non sono stati una ‘buona forchetta’, potete conservare la pasta tonno e limone preparata con la nostra ricetta in frigorifero per un giorno.
Conservatela in un contenitore sigillato da un coperchio, in modo da non tenerla a contatto con l’aria.

 

Insalata di pasta estiva

Insalata di pasta estiva

L’insalata di pasta estiva è un piatto fresco e veloce da preparare, che richiama i sapori dell’estate. È infatti adatto al periodo estivo perché non occorre stare ai fornelli, infatti dopo aver scolato la pasta, in pochi minuti il piatto è giù pronto per essere servito a tavola.
Del resto, quando il caldo è asfissiante, spesso passa anche l’appetito al solo pensiero di dover stare vicino al gas per parecchio tempo.
Vi diciamo fin da subito che è possibile ‘decorare’ questo piatto come meglio credete, ognuno può scegliere gli ingredienti che preferisce di più (patto che siano freschi e già pronti). Massima fantasia e immaginazione!
Allora non perdiamo altro tempo, se avete amici a casa e volete passare una serata in allegria e in leggerezza, questo è il piatto giusto.

Insalata di pasta estiva, ingredienti

La nostra versione di insalata di pasta estiva è quella tradizionale e la quantità di ingredienti di seguito riportata è quantificata per quattro persone:

  • Farfalle 320 g
  • Pomodorini ciliegino 250 g
  • Basilico fresco 20 foglie
  • Olive nere denocciolate 40 g
  • Tonno sott’olio 200 g
  • Mozzarella di bufala 200 g
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine d’oliva

Cominciate col lavare i pomodorini sotto all’acqua corrente e poi tagliateli a piccoli pezzi. Stesso discorso anche per le olive e la mozzarella: fate entrambe a piccoli cubetti (in modo da amalgamarsi meglio agli altri ingredienti). Conservate la mozzarella in una ciotola, in modo da farle perdere anche l’eccesso di latte.
È arrivato il momento di mettere a bollire una pentola grossa e di calare le farfalle. Nel frattempo, aprite il tonno in scatola e versatelo in una ciotola, insieme al proprio olio. Unite al tonno anche i pomodorini che avevate tagliato in precedenza, insieme a delle foglie di basilico spezzettate a mano. Mescolate il tutto con un cucchiaino e amalgamate.

La pasta si sarà cotta, quindi scolatela direttamente all’interno della ciotola con tutti gli ingredienti e unitevi anche le olive nere e la mozzarella. Se volete, potete aggiungere un pizzico di sale e un filo d’olio, nel caso in cui tutti gli ingredienti fossero attaccati. Terminato questo ‘processo’, lasciate riposare la ciotola in frigorifero per almeno 30 minuti, in modo da rendere gli ingredienti freschi. Dopodiché potete servire l’insalata di pasta estiva a tavola: i vostri amici si leccheranno i baffi.

Consigli sulla conservazione e sugli ingredienti

Come in tutti i nostri articoli, vi consigliamo di consumare il piatto quanto prima. Ma nel caso in cui dovesse avanzare della pasta, potete conservarla nel frigorifero per 2/3 giorni all’interno di una ciotola coperta da pellicola o in un contenitore chiuso. Vi suggeriamo però, di togliere i pomodorini, visto che tendono ad inacidirsi e di conseguenza a danneggiare anche il sapore degli altri ingredienti. Un particolare non da poco, che molte volte non viene preso in considerazione, ma che quasi sempre rovina quanto di buono fatto durante la preparazione.
Se invece non amate la mozzarella, potete sostituirla con il fior di latte o stracciatella. Stesso discorso per le olive denocciolate, potete sostituirle benissimo con quelle che più preferite: bianche, nere, locali, ecc.