gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina con magic cooker

Oggi vi descriviamo come preparare uno dei piatti più tradizionali di sempre, ma che nello stesso tempo conserva ancora un sapore unico. Stiamo parlando degli gnocchi alla sorrentina cotti con i coperchi magic cooker. Cominciamo col dirvi che grazie a questi coperchi in acciaio INOX è possibile sfruttare ben due combinazioni: il calore umido che si crea nella pentola e il calore riflesso dal coperchio verso il basso. Questo vi consentirà di risparmiare tempo e soldi, visto che si cucina con pochissimi grassi e a temperature basse. Ma adesso vediamo come preparare gli gnocchi alla sorrentina utilizzando i coperchi magic cooker.

Gli ingredienti che vi occorrono sono i seguenti:

  • olio extra vergine di oliva qb
  • 1/2 cipolla piccola
  • 400 g di pomodori pelati
  • sale qb
  • 350 g di gnocchi

Prima di tutto dovete mettere dell’olio nella padella, una cipolla tritata, dei pomodori pelati, un po’ di sale e giusto una goccia d’acqua. Fatto questo coprite tutto con uno dei coperchi magic cooker e cuocete a fiamma alta (fino a quando non inizia a bollire). Successivamente abbassate la fiamma e cuocete per un arco temporale di 8-10 minuti. State attenti a non sforare, rischierete di bruciare tutto! Aggiungerete poi gli gnocchi e un quarto di bicchiere d’acqua. Tenete la fiamma alta e cuocete fino a quando l’acqua sarà evaporata (mescolando ogni tanto).
Dopo pochissimo tempo i vostri gnocchi saranno pronti per essere mangiati. Nel caso in cui il sugo fosse troppo secco, potete aggiungere dell’acqua insieme agli gnocchi. Infine, non dimenticate assolutamente di mettere una foglia di basilico sugli gnocchi, in modo da dare al piatto quel profumo che lo completa.

In questo articolo abbiamo visto come preparare velocemente gli gnocchi alla sorrentina con i coperchi magic cooker, senza far bollire l’acqua. Ovviamente potete utilizzare la tipologia di gnocchi che più preferite, il procedimento è sempre lo stesso.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *