Ricetta della pasta alla gricia

Ricetta della pasta alla gricia

La ricetta della pasta alla gricia è una di quelle più famose della tradizione laziale, tant’è che molti la considerano l’antenata dell’amatriciana. Infatti, anche la preparazione di questo piatto richiede l’utilizzo del pecorino e del guanciale. E allora, giustamente vi starete chiedendo: “Qual è la differenza tra i due piatti?”
Le due pietanze si differenziano tra di loro per il sugo di pomodoro, che nella grigia è assente.
Ma non perdiamoci in altre chiacchiere, vediamo insieme come preparare questo piatto che vi farà leccare i baffi!

Ingredienti

La quantità di ingredienti riportata nella nostra ricetta della pasta alla gricia è per ottenere 4 porzioni:

  • Bucatini o spaghetti 320gr
  • Pecorino romano grattugiato 60gr
  • Guanciale 250gr
  • Sale fino

Prima di cominciare, mettete a bollire sul fuoco una pentola d’acqua per la pasta, poi fate delle listarelle di guanciale di circa mezzo cm. Ricordatevi però di eliminare la cotenna. Adesso, prendete una padella e versateci il guanciale.
Tenetelo a fuoco medio per circa una decina di minuti, fino a quando non diventa dorato.
Nel frattempo che l’acqua in pentola bollisca, grattugiate il formaggio e salate l’acqua. Calate la pasta e quando mancheranno giusto due minuti alla fine della cottura, abbassate la fiamma della padella contenente il guanciale. Prendete un bicchierino e versate un po’ d’acqua di cottura sul guanciale, in modo da creare una piacevole cremina. Agitate bene la padella per far smuovere i pezzi di guanciale.

Ricetta della pasta alla gricia: ci siamo quasi

Scolate la pasta nella padella, conservando un po’ d’acqua di cottura. Dopodiché togliete la padella dal fuoco e date una bella spolverata di pecorino. Se volete, aggiungete l’acqua di cottura.
Fate saltare un altro paio di secondi e la ricetta della pasta alla gricia sarà finalmente terminata.
Vi consigliamo di consumare tutta la pasta al momento, ma nel caso dovesse avanzare, potete conservarla in frigorifero per circa una giornata (non di più).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *