Arancini di riso siciliani

Arancini di riso siciliani

Agli arancini di riso siciliani sono un peccato di gola che ognuno di noi ha commesso un’infinità di volte nella propria vita. Parliamo, ovviamente, dei simpatici timballi che in Sicilia vengono venduti in ogni angolo della città.
Caldi e con un gusto sensazionale, vengono preparati in diverse forme: ovali, a pera, rotondi e chi più ne ha più ne metta. Pensate che sono più di 100 le varianti degli arancini. C’è chi li farcisce con ragù e prosciutto, chi con pistacchio e seppia, riso e gamberetti, riso e salsicce ecc.
Parliamo di uno sfizio che presenta un costo minimo ovunque, ma che soddisfa a pieno il languorino di tutti. Infatti, più che un pasto, vengono gustati prevalentemente come spuntino, oppure come antipasto.
Se anche voi siete stati travolti dal gusto sensazionale di questi timballi e volete riprodurli a casa, questo è l’articolo che fa per voi.

Arancini di riso siciliani, ingredienti

La quantità di ingredienti che trovate in seguito è indicata per poter preparare 12 arancini di riso siciliani. Vi anticipiamo fin da subito che tra preparazione e tempo di cottura occorrono quasi due ore. In compenso, la difficoltà non è elevatissima, anche chi non ha tanta dimestichezza ai fornelli, può riuscirci benissimo.

INGREDIENTI 
Zafferano 1 bustina
Burro 30 g
Riso vialone nano 500 g
Sale fino 1 pizzico
Acqua 1,2 l
Caciocavallo stagionato da grattugiare 100 g
PER IL RIPIENO AL RAGÙ
Sale fino
Pepe nero
Cipolle ½
Burro 25 g
Maiale macinato 100 g
Olio extravergine d’oliva
Passata di pomodoro 200 ml
Pisellini 80 g
Caciocavallo fresco 50 g
Vino rosso 50 ml
PER IL RIPIENO AL PROSCIUTTO
Prosciutto cotto in una sola fetta 30 g
Mozzarella 60 g
PER LA PASTELLA
Farina 00 200 g
Sale fino 1 pizzico
Acqua 300 ml
PER IMPANARE E FRIGGERE
Pangrattato
Olio di semi

Cominciate lessando il riso in un litro di acqua salata e fate cuocere per circa un quarto d’ora.
Passati i 15 minuti sciogliete lo zafferano e aggiungetelo al riso, dopodiché fate il burro a pezzetti e unite anche quest’ultimo. Infine, unite anche il formaggio grattugiato e amalgamate il tutto con un cucchiaio grande in legno.
Arrivati a questo punto versate il riso su un vassoio e livellatelo, poi copritelo con una pellicola da cucina. Fatelo riposare così per qualche ora…
È arrivato il momento di occuparsi del ragù: mondate e affettate la cipolla, poi tritatela e fatela stufare in una padella con un filo d’olio e un cucchiaio di burro. Unite anche la carne macinata, sfumate con il vino e fate rosolare.

Dopo qualche minuto aggiungete anche la passata di pomodoro e regolate con pepe e sale. Fate cuocere a fiamma bassa per 20 minuti, coprendo però la padella.
Dopo 10 minuti, quindi a metà cottura, versate nella padella anche i piselli. Nel frattempo, fate a piccoli pezzettini il caciocavallo, la mozzarella e il prosciutto cotto.
Il riso si sarà raffreddato, quindi potete cominciare a dare forma agli arancini con le mani: schiacciate al centro del mucchietto formando una specie di conca e all’interno versateci un cucchiaino di ragù e un paio di pezzettini di caciocavallo.  Dopodiché chiudete l’arancino.
Stesso discorso per gli arancini che farcirete con prosciutto e mozzarella.

Preparazione pastella e frittura

Siamo quasi alla fine della ricetta, presto gli arancini di riso siciliani saranno pronti per essere mangiati!
Adesso occorre preparare la pastella, quindi versate in una ciotola un po’ di sale, la farina setacciata e l’acqua. Poi amalgamate gli ingredienti con una frusta.
Bagnate tutti gli arancini nella pastella e poi avvolgeteli con il pangrattato.
In una padella versate l’olio e portatelo alla temperatura di 170° e friggete due arancini alla volta.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *