Risotto con zucca, salsiccia e provola

Risotto con zucca, salsiccia e provola

In quest’articolo vi descriveremo come preparare il risotto con zucca, salsiccia e provola. Stiamo parlando di un piatto prevalentemente autunnale, ma che può benissimo essere preparato anche a fine estate e in inverno. Difficilmente in primavera, perché non si coltiva la zucca.

Ma vediamo subito quali sono gli ingredienti

  • 250 g riso
  • 400 g zucca
  • 1 l brodo vegetale
  • cipolla
  • 1/2 bicchiere Vino bianco
  • salsiccia
  • 4 fette provola affumicata
  • parmigiano reggiano
  • burro
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

 

Prima di tutto cominciate a preparare il brodo vegetale: potete utilizzare quello già pronto o decidere di prepararlo voi. Nel caso in cui sceglieste la seconda opzione, dovrete tagliare le verdure a tocchetti e metterle in una pentola con 2 litri d’acqua. Aggiungete poi olio, sale e fate bollire su fiamma bassa per circa un’oretta.

Non abbiate fretta di togliere la pentola dal fuoco, se volete assicurarvi un risotto con zucca, salsiccia e provola dal sapore inconfondibile.

Arrivati a questo punto…

Filtrate il brodo, tenetelo al caldo e togliete la buccia dalla zucca. Lavatela sotto l’acqua corrente e dategli la forma dei dadini. È arrivato il momento di sbucciare la cipolla e di tagliarla in modo molto sottile. Poi prendete una pentola, versate dell’olio extravergine d’oliva e fate soffriggere la cipolla, fino a quando non diventerà ‘dorata’.

Ci siamo quasi…

Aggiungete la salsiccia senza budello ovviamente, insieme ai dadini di zucca e fate soffriggere il tutto per un paio di minuti. A questo punto unite il riso e fatelo tostare, poi sfumate con un po’ di vino bianco.
Il risotto con zucca, salsiccia e provola sta prendendo forma: appena il vino evapora, abbassate la fiamma e aggiungete il brodo vegetale un mestolo alla volta. Adesso dovete solo attendere che il riso si cuocia.

Appena il riso sarà pronto, toglietelo dalla pentola e aggiungete della provola affumicata tagliata a piccoli pezzi e mantecate con una noce di burro. Per dare un ultimo piacere al palato, grattateci su un po’ di parmigiano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *