Articoli

risotto ai funghi porcini ricetta

Risotto ai funghi porcini ricetta

Il risotto ai funghi porcini è una ricetta storica ma sempre piacevole da riproporre, parliamo di una pietanza composta esclusivamente da ingredienti naturali. Infatti i sapori della terra regalano un gusto particolare, anche i più scettici cambieranno idea.
Ci teniamo a dirvi che questo piatto può essere gustato sia con la famiglia che insieme a degli ospiti per una cenetta chic. Non a caso ve lo proponiamo durante la stagione autunnale, quando le temperature cominciano ad abbassarsi e si cerca qualcosina di caldo da mangiare.
Siamo certi che vi innamorerete di questa ricetta, anche i più piccoli apprezzeranno!

Ingredienti

Vi diciamo fin da subito che il risotto ai funghi porcini presenta una ricetta molto semplice da realizzare, quindi potete divertirvi in cucina anche se non siete degli esperti ai fornelli. Il tempo di preparazione è di 45 minuti, quindi assicuratevi un’oretta libera per sicurezza.
Per quanto riguarda il costo degli ingredienti, invece, non vi nascondiamo che è abbastanza alto, i funghi infatti si fanno rispettare…ma niente di esagerato.

  • Riso Carnaroli 320 g
  • Funghi porcini 400 g
  • Brodo vegetale 1 l
  • Cipolle dorate piccola 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Burro 30 g
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Sale fino
  • Pepe nero
PER MANTECARE E GUARNIRE
Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 50 g
Burro 30 g
Prezzemolo da tritare 2 cucchiai

Prima di cominciare, preparate il brodo vegetale e poi dedicatevi alla pulizia dei funghi. Quindi con un coltellino rimuovete la corteccia esterna e raschiate il gambo. Con un panno invece, assicuratevi di rimuovere tutti i residui di terra e se non vanno via passate i funghi sotto all’acqua corrente. Subito dopo però asciugateli bene con un panno, in modo da non fargli assorbire l’acqua. Quando li avrete puliti tutti, tagliateli a fettine di 7/8 mm.
Dopodiché passate ai fornelli: prendete una padella antiaderente e versateci un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, quindi fate soffriggere per qualche minutino. Poi alzate la fiamma e aggiungete i funghi, fate cuocere per 10 minuti. Infine aggiustate di sale e pepe a vostro piacimento.

Quando il riso sarà diventato trasparente fatelo cuocere aggiungendo un mestolo di brodo vegetale un po’ alla volta e mescolate di tanto in tanto (utilizzate il coperchio magico per velocizzare il processo e consumare quindi meno gas). Giusto qualche minuto prima della cottura, quando sarà al dente, aggiungete nella padella anche i funghi porcini e continuate a far cuocere.
Il riso dopo poco sarà cotto, mantecate andando ad aggiungere il burro e il parmigiano grattugiato (a fuoco spento).
Se il riso sarà secco e quindi attaccato, versate un altro mestolo di brodo vegetale, infine, chiudete aggiungendo un po’ di prezzemolo tritato.
Ci siamo, il risotto è pronto per essere mangiato, potete servirlo a tavola. Buon appetito!

Risotto ai funghi porcini ricetta, conservazione e ricetta

Nel caso dovesse avanzare, il risotto ai funghi porcini preparato con questa ricetta può essere conservato nel frigorifero per massimo due giorni, all’interno di un contenitore ermetico (assicuratevi di averlo chiuso bene).
È però assolutamente sconsigliata la congelazione.
Nel caso in cui non riusciste a trovare dal fruttivendolo i funghi porcini freschi, potete utilizzare anche quelli secchi, che andrete a sbollentare prima della cottura.

 

pappardelle con speck e funghi porcini

Pappardelle con speck e funghi porcini

Pappardelle con speck e funghi porcini è un piatto che solitamente viene preparato in autunno, molto apprezzato da tutti. Se poi siete amanti dei funghi, non potete non provarlo. Vi anticipiamo fin da subito che è una pietanza rapida da preparare e dal costo abbastanza moderato. E allora vediamo come preparare questa pietanza, con i nostri consigli:

Pappardelle con speck e funghi porcini: ingredienti

Gli ingredienti in elenco assicurano quattro porzioni di pappardelle con speck e funghi porcini

  •  Pappardelle all’uovo 250 g
  • Funghi porcini 500 g
  • Speck (2 fette spesse) 150 g
  • Panna fresca liquida 50 g
  • Prezzemolo da tritare
  • Aglio 1 spicchio
  • Pepe nero
  • Olio extravergine d’oliva 40 g
  • Sale fino

Prima di tutto cominciate a pulire i funghi, munitevi di un coltellino e rimuovete le parti più terrose. Passate poi un panno umido, in modo da rimuovere ulteriori residui. Adesso passate allo speck, tagliatelo a fette prima in un senso e poi nell’altro, in modo da ricavare delle striscioline. Poi prendete una padella, versate dell’olio e uno spicchio d’aglio schiacciato ed infine lo speck tagliato. Lasciate cuocere per qualche minuto, fino a quando lo speck non risulterà dorato.

Rimuovete l’aglio e cominciate a tagliare a fette anche i funghi porcini. Quando i funghi saranno pronti, aggiungeteli in padella. Continuate a far cuocere tutto quello che c’è in padella per altri 6-7 minuti.
È arrivato il momento di cuocere le pappardelle…e quando i funghi saranno appassiti aggiungete la panna e un po’ di pepe nero. Adesso tritate il prezzemolo e scolate le pappardelle al dente. Infine, aggiungete le pappardelle in padella e fate un’altra spolverata di pepe. Le pappardelle con speck e funghi porcini sono pronte da essere gustate.

ragù di carne e funghi

Ragù di carne e funghi

Ragù di carne e funghi, un ottimo condimento utilizzato per la preparazione di lasagne o per un bel piatto di pasta tradizionale. A tutti capita di svegliarsi la domenica mattina e sentire in casa il magico odorino del ragù che si cuoce…e allora, vediamo insieme come prepararlo.
Vi anticipiamo che è un piatto abbastanza economico e da preparare in circa 20 minuti.

Ragù di carne e funghi: ingredienti

  • Carne macinata sceltissima di vitellone 600g
  • Cipolla 1
  • Costola di sedano 1
  • Spicchio di aglio 1
  • Carota 1
  • Passata di pomodoro 1000g
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • Funghi champignon/porcini 250g 
  • Salvia e rosmarino
  • Sale, pepe, noce moscata, olio extravergine di oliva

Cominciate a preparare il soffritto, tritando la cipolla, la carota e il sedano. L’aglio viene solo sbucciato e lasciato per intero. Adesso mettete il trito in una pentola alta e larga insieme all’olio extravergine, poi accendete il fuoco e lasciate soffriggere fino a quando la cipolla non diventa trasparente. Il tutto a fuoco basso. Aggiungete la carne e lasciate rosolare, girando di tanto in tanto. Quando noterete la carne asciutta, sfumate con del vino bianco.

Pulite e lavate i funghi, tagliandoli a piccole fettine e uniteli agli altri ingredienti in pentola. Successivamente aggiungete la passata di pomodoro e 1000g di acqua. Aggiungete un pizzico di sale e pepe, una grattata di noce moscata e le erbe aromatiche tritate.  Siamo quasi alla fine della preparazione del ragù di carne e funghi.
Adesso non dovete fare altro che aspettare: rimettete il coperchio sulla pentola e aspettate 2-3 ore. Ricordatevi di far cuocere a fuoco lento e di controllare ogni tanto.
Dopodiché scegliete su quale tipo di pasta aggiungere il vostro ragù di carne e funghi.

 

frittata ai funghi champignon

Frittata ai funghi champignon

La frittata ai funghi champignon è una vera e propria delizia per il palato ed è apprezzata da tutta la famiglia. Inoltre, è un piatto rapido da preparare e con un costo bassissimo. E allora cosa aspettate a prepararla? Vediamo insieme qual è la ricetta!

Ingredienti

  • Olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 200 g di funghi misti
  • 4 uova
  • Sale
  • Prezzemolo tritato

Per prima cosa prendete una padella larga e un poco alta e aggiungeteci un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’aglio e i funghi (puliti e tagliati a piccoli pezzi). Coprite la padella con un coperchio e mettete il fuoco a fiamma alta per circa due minuti. Abbassate poi la fiamma al minimo e fate cuocere i funghi, girando ogni tanto. Poi aggiungete del sale (quanto basta) ed eliminate l’aglio.

È arrivato il momento di rompere le uova e di metterle in un piatto o in una ciotola, come preferite. Versate un po’ di sale, il prezzemolo tritato e mescolate. La vostra frittata ai funghi champignon è quasi pronta.
Aggiungete i funghi alle uova, mescolate e versate tutto nella padella con un po’ d’olio. Lasciate cuocere a fiamma alta per due minuti, poi abbassate la fiamma (giusto un poco) e tenete il tutto in cottura per altri otto minuti.

Ci siamo quasi

Girate la frittata aiutandovi con un piatto e rimettetela nella padella a fiamma medio bassa. Spegnete il gas, e lasciate la frittata in caldo per pochi minuti. Dopo poco, la vostra frittata ai funghi champignon sarà pronta per essere gustata.

Pennette funghi e salsiccia

Pennette funghi e salsiccia

Pennette funghi e salsiccia è la pietanza ideale per gli amanti dei primi piatti. È facile da preparare ed anche economico, inoltre potete scegliere sia i funghi porcini, sia quelli misti, surgelati, freschi e secchi. Ovviamente il prezzo varia a seconda della scelta.

Ingredienti

380 g Pasta

300 g funghi misti (o porcini)

300 g Salsiccia

Prezzemolo

Sale

(questa quantità di ingredienti è per quattro persone)

 

Cominciate col pulire attentamente i funghi con un coltellino, senza sciacquarli. Tagliate a pezzetti quelli grossi e lasciate intatti i più piccoli. Adesso mettete la salsiccia sbriciolata in una padella e lasciatela cuocere a fuoco alto. Appena sarà cotta toglietela dalla padella e mettetela da parte.

Nella stessa padella della salsiccia, mettete a cuocere i funghi (in modo che assorbiranno tutto il grasso). Coprite la padella con un coperchio e mettete in cottura per una decina di minuti. Aggiungete il sale a metà cottura e quando i funghi saranno pronti aggiungete anche la salsiccia che avevate messo da parte. Manca poco e le vostre pennette funghi e salsiccia prenderanno vita.

Adesso state bene attenti…

È arrivato il momento di mettere a bollire l’acqua per la pasta. Quando la pasta sarà al dente, scolatela nella padella, insieme ai funghi e alla salsiccia. A fuoco alto, fate saltare il tutto velocemente. Aggiungete un po’ di prezzemolo tritato e le pennette funghi e salsiccia saranno finalmente pronte da essere gustate.