Cozze fritte ricetta

Cozze fritte ricetta

Le cozze fritte sono una ricetta storica, ma che ancora oggi è amata da tutti: il loro splendido sapore è un vero e proprio peccato di gola. L’origine di questa ricetta è del Sud Italia, nello specifico pugliese, ma ormai viene proposta in tutto lo stivale. Gli innamorati di questo piatto sono davvero tanti e quindi è diventato un ‘must have’ di tutti i ristoranti e le osterie.
Per realizzare questo antipasto che la natura ci offre in tutto il suo splendore, a differenza della preparazione classica, occorre prima aprire le cozze, poi farcirle ed infine friggerle.
E quindi, non ci resta che ringraziare la Puglia e ‘tuffarci’ in questa simpatica ricetta marina.

Cozze fritte ricetta e tempistiche

Per cucinare le cozze fritte seguendo la nostra ricetta, occorrono 10 minuti di cottura e circa 20 per la preparazione. Quindi assicuratevi una buona mezz’oretta da dedicare ai fornelli.
La quantità da noi indicata darà il via a 4 porzioni:

  • Cozze di pezzatura grande 800 g
  • Pane bianco in cassetta o mollica di pane fresco 120 g
  • Uova 2
  • Parmigiano Reggiano DOP 40 g
  • Pangrattato (al bisogno la dose potrebbe essere maggiore) 40 g
  • Prezzemolo 20 g
  • Sale fino
  • Pepe nero
  • Olio di semi di girasole per friggere

Per prima cosa occupatevi della pulizia delle cozze, quindi pulite il guscio e poi con un coltellino apritele tutte in due parti. Riponetele all’interno di un colino (sotto lasciate una ciotola), in modo da farle perdere l’acqua. Poi, una volta che avranno perso tutta l’acqua, all’interno della ciotola versateci il pane sbriciolato e cominciate ad impastare con le mani. Infine, unite anche il parmigiano, il prezzemolo tritato finemente, 40g di pangrattato e le uova. Mescolate il tutto, fino a quando non otterrete un composto omogeneo e poi regolate con pepe e sale.
È arrivato il momento di disporre le cozze su un vassoio grande e di farcirle ognuna con un cucchiaino di composto preparato poc’anzi.

Quando avrete finito di farcire tutte le cozze, scaldate l’olio (dovrà raggiungere i 170°) e con la schiumarola immergetene un paio alla volta. Fate molta attenzione all’olio che potrebbe schizzare in faccia.
Quando le cozze diventeranno ben dorate (dopo 3/4 minuti), scolatele e posizionatele su un foglio di carta da cucina. In modo da farle perdere l’olio in eccesso.
Stesso discorso per il restante, quindi una volta scolate, dopo qualche istante potete servirle a tavola.
Se avete seguito attentamente come preparare le cozze fritte con la nostra ricetta, vi leccherete i baffi senza dubbio.

Conservazione e consigli

Vi consigliamo di mangiare tutte le cozze al momento (quindi regolatevi voi sulla quantità degli ingredienti se siete meno di 4 persone), visto che non è possibile mangiarle i giorni successivi.
Se preferite, però, potete farcire le cozze con qualche ora di anticipo, in modo da conservarle in frigo e friggerle successivamente. Ovviamente sempre in giornata.
La particolarità di questa pietanza è che la cozza viene fritta, ma se non amate l’olio o state seguendo una dieta che vi tiene lontano dalla frittura, potete optare per una cottura a 200° nel forno, per circa 20 minuti.

(immagine di lacucinaitaliana.it)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *