Articoli

Paccheri con calamari e pomodorini

Paccheri con calamari e pomodorini

I paccheri con calamari e pomodorini è un piatto tipico della tradizione campana e il sapore del mare ne diventa a pieno il protagonista. Inoltre, il sugo di pomodoro e il prezzemolo completano questa splendida cornice tutta naturale. Parliamo infatti di una pietanza sana e genuina, preparata con i sapori della natura.
Vi diciamo fin da subito che il piatto è molto veloce da preparare e non occorre avere moltissima esperienza in cucina, quindi potete provarci davvero tutti.
Se avete ospiti a casa e volete deliziarvi con un bel primo piatto rapido e genuino, questo è l’articolo che fa per voi.

Paccheri con calamari e pomodorini, ingredienti:

La quantità di ingredienti riportata in seguito, è idonea per preparare quattro porzioni di paccheri con calamari e pomodorini. Per quanto riguarda la preparazione occorre giusto una decina di minuti, mentre per la cottura una mezz’ora.

  • Calamari già 500 g
  • Paccheri 320 g
  • Pomodorini ciliegino 200 g
  • Passata di pomodoro 200 g
  • Olio extravergine d’oliva
  • Vino bianco 50 g
  • Peperoncino fresco 1
  • Aglio 3 spicchi
  • Prezzemolo tritato 2 cucchiai
  • Sale fino

Prima di cominciare, ponete una pentola capiente con dell’acqua sul gas, servirà per far cuocere la pasta. Una volta che l’acqua comincerà a bollire, regolatevi a piacere con il sale.
Poi passate alla pulizia dei calamari (separateli dai tentacoli con un coltellino e fate degli anelli da circa 1.5cm) e dei pomodorini. Mettete da parte quest’ultimi. Eliminate anche il picciolo dal peperoncino e fatelo a piccoli pezzi.
Adesso versate un filo d’olio in un tegame, mettetelo sul gas a fiamma bassa e aggiungete gli spicchi d’aglio e il peperoncino che avete fatto a piccoli pezzi. Dopo un po’ versate nella padella anche gli anelli di calamari e fate cuocere per un minuto a fiamma alta, in modo che non si induriscano.
È arrivato il momento di sfumare con del vino bianco e di lasciare evaporare il tutto per qualche minuto. Alla padella unite anche la passata di pomodoro e i pomodorini.

Ancora un altro po’ di pazienza, ci siamo quasi

Con un bel cucchiaio in legno girate tutti ingredienti e fateli amalgamare tra di loro. A fuoco basso, quindi, lasciate cuocere per altri cinque minuti, in modo che gli ingredienti in padella sprigionino tutta la loro essenza.
Nel frattempo l’acqua della pentola avrà raggiunto la temperatura idonea per calare la pasta: quindi tuffate i paccheri! Cercate di scolarli ancora al dente e versateli all’interno della padella insieme agli altri ingredienti. Tenete da parte un po’ d’acqua di cottura e versatene un po’ alla volta nella padella, in modo da risottare la pasta.
Nel frattempo, tagliate in modo sottile il prezzemolo e date una bella spolverata in padella.
Ci siamo: i vostri paccheri con calamari e pomodorini sono pronti per essere gustati!
Nel caso in cui dovesse avanzare un po’ di pasta, potete conservarla in frigo all’interno di un contenitore di vetro, sigillato con una pellicola per massimo un giorno. Non di più!
Ma se avete seguito attentamente la nostra ricetta, difficilmente avanzerà qualcosa, questo piatto farà leccare i baffi a tutti!

paccheri fritti ripieni

Paccheri fritti ripieni

Deliziosi da gustare a un aperitivo, a un buffet, o per un’occasione frienldy: stiamo parlando dei paccheri fritti ripieni. Potete inoltre farcirli come preferite: ovvero con carne, pesce o verdure.

Ingredienti

Paccheri 12

Mozzarella di bufala 100 g

Ricotta di bufala 200 g

Pecorino (da grattugiare) 50 g

Latte 40 g

Basilico

Sale fino

 

PER LA SALSA DI POMODORO

Passata di pomodoro 250 g

Scalogno 5 g

Olio extravergine d’oliva 10 g

Acqua 20 g

Basilico

Sale fino

 

PER IMPANARE

Uova 2

Latte intero 1 cucchiaio

Pangrattato 100 g

Sale fino

 

PER FRIGGERE

Olio di semi 1

 

Una volta che vi siete assicurati di avere tutti gli ingredienti, cominciate a preparare il sugo. Quindi, tritate lo scalogno e mettetelo sul fuoco insieme ad un filo d’olio. Aggiungete successivamente la passata di pomodoro, dell’acqua e cominciate a mescolare. Lasciate poi il tutto a cuocere per circa 20 minuti a fuoco lento.

Farcitura dei paccheri

Tritate la mozzarella, unitela alla ricotta in una ciotola e aggiungete sale, pepe e pecorino grattugiato. A questo punto tritate il basilico e aggiungetelo al composto di ricotta. Unite poi il latte e cominciate ad impastare con un cucchiaio.
Se seguite attentamente questi consigli i vostri paccheri fritti ripieni saranno una delizia per il palato.

Cottura e farcitura

Prendete una pentola con tanta acqua e fate cuocere i paccheri, che scolerete 5 minuti prima della classica cottura. Dopodiché lasciateli asciugare su un canovaccio.
Adesso trasferite il composto di ricotta che avete preparato in un sac-a-pochè e farcite i paccheri. Arrivati a questo punto preparate la panatura e prendete una ciotola: sbattete delle uova, aggiungete il sale, il latte e tornate a sbattarere. Con cura bagnate ogni singolo pacchero nell’uovo e poi nella panatura. Una volta terminata l’operazione, per assicurarvi una doppia panatura ripetete il processo.

Ci siamo quasi

Mettete sul fuoco a scaldare l’olio di semi e controllate che raggiunga i 170°. Potete aiutarvi anche con un termometro da cucina. Successivamente fate bagnare i paccheri uno ad uno e lasciateli friggere fino a quando saranno dorati. Una volta cotti, scolateli dall’olio e posionateli su della carta assorbente, in modo che quest’ultima assorba l’olio. Per dare un tocco di classe ai vostri paccheri fritti ripieni versateci su un po’ di salsa di pomodoro e una foglia di basilico.